Leggeri e pungenti

12,00

È venerdì sera e Tonino il Paino si prepara per la serata col Tangooo! Intanto Straccaletto dà gli ultimi ritocchi al suo nuovo 125cc truccato, Fra’ Tomasso sfida scaricatori a gare di forza e fede e i giovani calciatori Franchino, Spartaco, Enzo e Gerolamo studiano strategie per riprendersi i loro preziosi campi in terra dalle grinfie delle ruspe, pronte a costruire altre palazzine.
Roma, anni Sessanta. La vita in periferia si svolge tra consolari e rotaie del tram, rare puntate in paese o al mare. Un mondo sta per scomparire, ma i giovani protagonisti di questi venti racconti, Leggeri e pungenti, ancora non lo sanno.
Nel libro anche 14 fotografie di Claudio Bassi, istantanee di vita nella periferia romana dei decenni passati, e uno scritto degli architetti Rossella Marchini e Antonello Sotgia, che esplora i cambiamenti urbanistici di Roma, in particolar modo a cavallo delle Olimpiadi del 1960.

Enrico Campofreda, giornalista, è nato nel quartiere romano di Torpignattara, ha poi condiviso giochi, studio, lavori, lotte, amori tra Centocelle e altre periferie sud-est della Capitale. Ha scritto di sport, storie sociali, politica internazionale, in particolare di Medio Oriente, su quotidiani e riviste specializzate. Ha pubblicato L’urlo e il sorriso (Di Salvo, 2007), Hépou moi (Abao Aqu, 2010), Diario di una primavera incompiuta (Abao Aqu, 2012), Afghanistan fuori dall’Afghanistan (Poiesis, 2013).

PROSSIME PRESENTAZIONI:
giovedì 8 giugno ore 17.45 Roma – Biblioteca Europea (via Savoia 13/15)

Descrizione

di Enrico Campofreda

(2017)

136 pagine, 12 euro

con le fotografie di Claudio Bassi
e la postfazione di Rossella Marchini e Antonello Sotgia

collana Linee

brossura – Isbn 97888941206947

 

Ti potrebbe interessare…